DINTORNI

PANTHEON
Piazza Navona è uno dei luoghi più caratteristici che rievocano lo spirito eterno di Roma. La forma ellittica di questa piazza si deve all’Imperatore Domiziano: nel 86 AD egli costruì uno stadio in questo posto nel quale si svolgevano giochi in stile greco. Lo Stadio di Domiziano fu privato dei suoi marmi nel 356 da Costantino II durante una visita a Roma e dal V secolo andò in rovina.

Lo stadio tornò alla vita durante il Rinascimento quando fu ricostruito dal Papa Innocenzo X nel 1644, trasformando la piazza in uno dei più bei luoghi di interesse turistico a Roma. Ci sono tre fontane nella piazza: la fontana dei Fiumi (realizzata dal Bernini), la fontana del Moro e la fontana del Nettuno.

In 5 minuti a piedi si arriva di fronte all’imponente, elegante e suggestivo Pantheon. Il monumento fu costruito da Agrippa nel 27 AC come un tempio dedicato a tutti gli dei. Nell’ 80AD fu danneggiato da un incendio e restaurato da Domiziano. In seguito, l’imperatore Adriano (117-38), lo ricostruì completamente. Nel 608 riaprì trasformato in una Chiesa dedicata a Santa Maria e ai Martiri. Il Pantheon presenta una cupola semisferica e dal foro sulla sommità della volta, proviene l’unica fonte di luce.

Attualmente, una delle Cappelle all’interno della chiesa contiene la tomba di Vittorio Emanuele II (1820-78), il primo re dell’Italia Unita; e la tomba di Raffaello (che morì a 37 anni nel 1520).

Il tempo di una piacevole passeggiata e si arriva al Campidoglio e a Piazza Venezia. Il Campidoglio è uno dei Sette Colli di Roma. Durante il Medioevo veniva chiamato “Monte Caprino” in quanto era il luogo in cui le capre pascolavano fra le rovine romane.

Nel XVI secolo a Michelangelo fu commissionato di ridisegnare la piazza, che assunse una forma di trapezio, per poter ricomprendere in una migliore posizione il già esistente Palazzo dei Conservatori. Oggi è sede di alcuni degli uffici del Sindaco e del Comune di Roma. Ai suoi piedi si trova l’imponente Piazza Venezia

Piazza Campo de' Fiori
una delle più grandi e più centrali piazze di Roma, punto di convergenza di molte strade e conveniente punto di incontro per turisti, grazie alla sua posizione ed al maestoso Monumento di Vittorio Emanuele II.

Questo monumento è il simbolo dell’unità d’Italia nel 1870 con Roma come città capitale. La costruzione fu iniziata nel 1885 e l’inaugurazione ebbe luogo nel 1911.

Nel monumento a Vittorio Emanuele II, ai piedi della Statua di Roma, c’è l’Altare della Patria e la tomba del Milite Ignoto. Dal 1921 la tomba contiene le reliquie di un soldato deceduto nella guerra del 1915-1918. In pochi minuti a piedi raggiungerete inoltre la vivace Piazza Campo de’ Fiori: L’Imperatore Giulio Cesare venne ucciso in una sede del Senato romano nei pressi della piazza. Al centro della piazza sorge il monumento dedicato a Giordano Bruno, accusato di eresia nel 1600 e condannato al rogo nel centro del campo. Oggi la piazza ha due volti: di giorno è sede di un coloratissimo mercato e di notte, diventa il punto d’incontro più famoso di Roma per romani e stranieri di ogni età.

Fontana di Trevi
La piazza limitrofa è l’elegante Piazza Farnese in cui si trova l’Ambasciata di Francia, all’interno dell’imponente Palazzo Farnese, il primo palazzo costruito in stile rinascimentale di Roma. La piazza presenta due fontane del XVII secolo. I marmi utilizzati per la loro realizzazione derivano dalle antiche Terme di Caracalla. Entrambe presentano la raffigurazione di alcuni Gigli, stemma della nobile famiglia Farnese. Altri monumenti come la Fontana di Trevi, Piazza di Spagna ed il Colosseo si trovano vicino all’Imperium Suite Navona. Fontana di Trevi è considerata un capolavoro artistico del periodo barocco.
La fontana ha un effetto scenografico, dato dalle ristrette dimensioni dello spazio che la circonda e che la presenta come fosse un teatro.

La nicchia centrale rappresenta il dio Nettuno che conduce un carro trainato da cavalli marini e l'acqua scivola su delle rocce prima di convergere nella piscina sottostante.
Secondo la leggenda, se si lancia una moneta nell'acqua esprimendo un desiderio, questo si realizzerà e sicuramente si tornerà a Roma. La famossissima Piazza di Spagna, e la sua Scalinata, sono due dei più celebri luoghi d'interesse di Roma, grazie anche alla loro popolarità come punto d'incontro e per la loro posizione nel cuore del quartiere dello shopping romano.

Dalla terrazza sopra la scalinata, si può ammirare una bellissima vista della città. Il più importante e imponente monumento di Roma è senz’altro il Colosseo, raggiungibile a piedi in 10 minuti. Nel 72 DC, l’Imperatore Vespasiano decise di dedicare parte dell’area occupata dalla Domus Aurea di Nerone, all’intrattenimento del pubblico e costruì il più grande anfiteatro romano nel mondo.
Questo anfiteatro Flaviano potrebbe aver preso il nome di “Colosseo” o dall’adiacente statua di Nerone (il Colosso di Nerone), o anche a causa delle sue dimensioni colossali. Le arcate sono sorrette da tre tipi di colonne ed i muri sono di mattoni e tufo vulcanico, rivestiti con blocchi di marmo. Il Colosseo è rinomato per gli spettacoli che offriva, in particolare per i combattimenti tra gladiatori e animali selvaggi.
Questi spettacoli andarono avanti per secoli e furono interdetti solo nel 404.

Posizione centrale, cortesia, staff giovanile e attenzione ai dettagli vi garantiranno un soggiorno fantastico nella Città Eterna.

Buon soggiorno a Roma, benvenuti all’Imperium Suite Navona.

SCOPRI L'OFFERTA GIUSTA PER TE